Il Superbonus funziona! Leggi lo studio!

Con la riqualificazione energetica dell’immobile è possibile abbattere il consumo al mc di gas del 38% e risparmiare il 43% in un anno

L’Ufficio Studi Gabetti insieme a Gabetti Lab – primo player nella riqualificazione per l’efficientamento energetico di condomini e unità abitative grazie alla gestione di reti di imprese – ha condotto un’analisi sull’impatto del Superbonus 110%. L’obiettivo principale è stato quello di quantificare, attraverso l’analisi di 986 condomini (34.705 unità) che hanno deliberato interventi di riqualificazione energetica, il relativo risparmio dal punto di vista economico.

Report a cura dell’Ufficio Studi Gabetti e Gabetti Lab

Dallo studio emerge inoltre che:

  • Riqualificazione energetica: il 92%, pari a 1.921.630.658 di euro, riguarda gli interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro degli edifici, mentre circa il 6%, pari a 118.567.091 di euro, gli interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali (generatori di calore).
  • L’abbattimento del fabbisogno energetico medio stimato è del 51%, il risparmio energetico medio stimato è del 46%. A confermare questi valori positivi vi è anche il salto di classe energetica medio che è stato stimato intorno a 3.

A migliorare è anche il rendimento medio stagionale del rapporto tra calore fornito dalla caldaia ed energia consumata. Dall’analisi dei dati si nota che, dall’80% ante-operam, gli interventi di ristrutturazione energetica consentono un aumento del rendimento che raggiunge il 94%. Riduzioni che hanno un impatto notevole sia in termini di risparmio economico in bolletta e nei costi condominiali, sia in termini di  incremento del valore di mercato dell’immobile. Infine, il risparmio di emissioni di CO2 che per i condomini analizzati è stimato intorno al 50%.

Investire in un involucro efficiente corrisponde dunque a risparmiare in termini di combustibili fossili necessari per la vita dell’edificio, allo stesso tempo riducendo l’impatto ambientale della tua casa a vantaggio delle generazioni future.
Se vuoi ai
15 Novembre 2022   – UFFICIO STUDI